Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically in /home/andreag1/domains/sinistraeuromediterranea.it/public_html/templates/gk_bluap/lib/framework/helper.layout.php on line 117

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically in /home/andreag1/domains/sinistraeuromediterranea.it/public_html/includes/application.php on line 536

UN PRODOTTO TOSSICO INVADE L'EUROPA

MOVIMENTO EUROPEO
CONSIGLIO ITALIANO
_____
___________________________________________________________________________________________________________

UN PRODOTTO TOSSICO INVADE L'EUROPA
DICHIARAZIONE DEL MOVIMENTO EUROPEO
Un prodotto tossico invade l’Europa. Esso provoca intolleranze, sentimenti incontrollati di paura,
reazioni violente e aggressività. Il prodotto tossico si chiama “disinformazione” e riguarda le
trasmigrazioni che passano dal continente africano – per decenni devastato anche dagli europei – al
continente europeo ma coinvolge anche l’America Latina, l’Asia e l’Oceania. Queste trasmigrazioni
hanno reso drammaticamente desueta la Convenzione di Ginevra “per la protezione delle persone
civili in tempo di guerra” che appare ora inefficace di fronte alle nuove ragioni che costringono
persone a fuggire da guerre, disastri ambientali e violenze tribali.
Ci sono nel mondo più di sedici milioni di rifugiati di cui i tre quarti hanno trovato asilo fuori
dall’Europa mentre nell’UE essi non superano l’1% della popolazione residente. Per dare un
termine di paragone, l’Europa – che è solo in parte terra di immigrazione (legale, illegale, di
richiedenti asilo) – è stata per decenni terra di emigrazione: dal 1836 al 1914, trenta milioni di
europei hanno cercato e trovato accoglienza negli USA. Secondo l’UNHCR dal 1° gennaio al 30
settembre 2016 gli sbarchi in Europa sono diminuiti del 42% (da 500.042 a 300.927 di cui 166.749
in Grecia e 131.702 in Italia) mentre è spaventosamente aumentata (23%) la carneficina nel
Mediterraneo.
Non funziona la politica di ricollocazione fra paesi membri: una percentuale minima di rifugiati
cambia Stato di accoglienza con decisioni che ignorano spesso la loro volontà e le esigenze di
ricongiungimento familiare e sociale. Non potrà funzionare il Regolamento di Dublino secondo la
proposta della Commissione se non si modificheranno sostanzialmente i suoi elementi essenziali
passando dallo stato di emergenza a quello di permanenza, se non sarà sancito il carattere vincolante
del principio di solidarietà e se non ci sarà un’efficace protezione e accoglienza dei minori non
accompagnati. Non c’è ancora vera gestione europea delle trasmigrazioni alle frontiere dell’UE, il
che rende difficile il controllo da parte degli Stati di prima accoglienza e rischia di rendere
permanente la sospensione degli accordi di Schengen. Non esistono strumenti finanziari adeguati
per aiutare gli Stati a promuovere ed eseguire politiche di accoglienza, inclusione e sviluppo di
società interculturali fondate sulla convivenza e il rispetto dell’altro.
Il Movimento europeo ha deciso di avviare un’urgente azione con tutti i suoi membri collettivi:
- per combattere la disinformazione in tema di immigrazione e asilo
- per ottenere una revisione della proposta di modifica del Regolamento di Dublino,
presentata dalla Commissione, nel senso indicato più sopra
- per chiedere la revisione e l’accelerazione delle procedure che determinano chi ha diritto di
asilo e delle misure di accoglienza
- per far inserire nelle direttive europee il diritto di circolazione per ricerca di lavoro e il
diritto di asilo previsti dalla Carta dell’ONU
- per lanciare, insieme alle organizzazioni che operano a favore dei rifugiati, un’iniziativa
internazionale volta a modificare la Convenzione di Ginevra
- per far riorientare a favore dell’accoglienza una parte significativa delle spese di coesione
regionale, sociale e territoriale destinate a società inclusive, diverse e plurali dando la
priorità allo sviluppo delle aree interne
- per ottenere una vera e propria politica di cooperazione allo sviluppo verso l’Africa che
distingua paesi a regime democratico e paesi dove i diritti dell’Uomo sono costantemente
violati.
Roma, 26 ottobre 2016

542 comments

  • canada goose outlet
    canada goose outlet Monday, 22 April 2019 05:06 Comment Link Report

    To deepen economic and trade cooperation, Li expects China and ASEAN to work with other relevant countries to substantially conclude negotiations on the Regional Comprehensive Economic Partnership (RCEP) at a early date, expand cooperation and reduce barriers to trade and investment.

  • clarks outlet
    clarks outlet Monday, 22 April 2019 04:13 Comment Link Report

    During their talks, men as well as Conte also agreed that the two countries should jointly uphold multilateralism, promote free trade and cement ties among China and the European Union.

  • golden goose shoes
    golden goose shoes Monday, 22 April 2019 04:03 Comment Link Report

    Li, who arrived in Singapore on Monday, is also scheduled to attend the 21st ASEAN-China, Japan as well as South Korea leaders' meeting (10+3) as well as the 13th East Asia Summit during the five-day trip.

  • cheap nhl jersey
    cheap nhl jersey Monday, 22 April 2019 04:02 Comment Link Report

    Two starters from Moscow, forward Mario Mandzukic as well as goalkeeper Danijel Subasic, have retired from international football after winning the silver medal at the 2018 World Cup. Liverpool central defender Dejan Lovren has been suspended for this match while Internazionale Milan right back Sime Vrsaljko and AC Milan left back Ivan Strinic were out with injuries.

  • christian louboutin shoes
    christian louboutin shoes Monday, 22 April 2019 01:44 Comment Link Report

    Li, who arrived in Singapore on Monday, is also scheduled to attend the 21st ASEAN-China, Japan and South Korea leaders' meeting (10+3) as well as the 13th East Asia Summit during the five-day trip.

  • cheap nba jerseys
    cheap nba jerseys Monday, 22 April 2019 01:26 Comment Link Report

    Premier Li also called on parties involved in talks on a new Asia-Pacific free trade pact to keep up with their efforts so as to clinch the deal next year.

  • casio watches
    casio watches Monday, 22 April 2019 01:18 Comment Link Report

    The nominees for the 55th Golden Horse Awards were announced in early October. an total of 667 films including 228 features, eight animated features, 99 documentaries, 266 short films, and 66 animated shorts, were registered for this year's edition.

  • nike sb blazer low gt black villain red for cheap billig
    nike sb blazer low gt black villain red for cheap billig Monday, 22 April 2019 00:05 Comment Link Report

    nike free motion flyknit 2017 cheap black white and green shoes billig,nike mercurial victory v indoor shoes billig,nike hypervenom phelon sg mens football boots alliance billig,nike premier ii tf all white gold uk billig
    nike sb blazer low gt black villain red for cheap billig http://www.boydesigner.com/nike-sb-blazer-low-gt-black-villain-red-for-cheap-billig-shoest_es

  • tory burch shoes
    tory burch shoes Sunday, 21 April 2019 22:39 Comment Link Report

    The Chinese premier also proposed expanding security cooperation, saying China is ready to work with ASEAN to institutionalize the joint naval drills, set up a direct hotline between their defense ministries at a early date, carry out friendly exchanges among defense think tanks as well as junior officers and deepen cooperation in disaster prevention as well as reduction, humanitarian aid and counter-terrorism.

  • clarks shoes
    clarks shoes Sunday, 21 April 2019 21:21 Comment Link Report

    Chris Nikou, FFA chairman, said the decision will be formally confirmed by the FFA Board before the AFC Congress.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.