Deprecated: Non-static method JSite::getMenu() should not be called statically in /home/andreag1/domains/sinistraeuromediterranea.it/public_html/templates/gk_bluap/lib/framework/helper.layout.php on line 117

Deprecated: Non-static method JApplication::getMenu() should not be called statically in /home/andreag1/domains/sinistraeuromediterranea.it/public_html/includes/application.php on line 536

La Carta di Lampedusa Di Andrea Colasuonno

La Carta di Lampedusa per un nuovo

paternariato euromediterraneo

Di

Andrea Colasuonno

 

            Risale al 2008 l’ultima proposta di paternariato euromediterraneo, anch’essa naufragata, per molti fortunatamente, dopodiché più nulla. Fu lanciata dall’allora presidente francese Sarkozy, denominata “Unione per il Mediterraneo” (UpM), e pensata per far progredire il processo di avvicinamento fra sponda Nord e sponda Sud del Mare Nostrum iniziato nel 1995 con il “Processo di Barcellona”.

            Questo fu lo strumento attraverso il quale l’Unione Europea pensò di trattare con i vicini magrebini, mediorientali e balcanici così da conseguire obiettivi politici, garantendo sicurezza e stabilità; economici, istituendo una zona di libero scambio; infine culturali, promuovendo i diritti civili. Fu un approccio che fece sperare in tanti promettendo una politica verso i Paesi Terzi del Mediterraneo non più affetta da tendenze coloniali ma orientata ad una leale cooperazione.

            Il “Processo” nel corso di quasi 20 anni ha visto alternarsi periodi di entusiasmo (pochi e brevi) ad altri di stagnazione, ha cambiato natura e strategia diverse volte (da “Processo di Barcellona” nel 1995 a “Politica europea di vicinato” nel 2004, a “Unione per il Mediterraneo” nel 2008), ha visto ridurre progressivamente i fondi a sua disposizione, ha assistito infine al fallimento dei suoi propositi.  Le ragioni strutturali del mancato successo, al di là di quelle geopolitiche, sono state la disparità di potere contrattuale fra un’UE ricca e compatta da una parte e singole nazioni, nel migliore dei casi, in via di sviluppo dall’altra; il fatto che si sia proceduti puntando per prima cosa, come fu per l’Europa, sulla creazione della zona di libero scambio, rendendo dunque sospettosi gli arabi; l’essere state operazioni per lo più istituzionali nelle quali si è faticato a coinvolgere la società civile.

            Il Mediterraneo tuttavia, in attesa che si decidesse l’assetto amministrativo da dargli, ha continuato a fare quello che fa da millenni, ciò che meglio gli riesce: mischiare, corrompere l’integralismo culturale e politico delle sue rive, l’una con l’altra. E allora, paternariato o meno, dal 2010 in poi ci sono state le primavere arabe, la sponda Sud del bacino ha subìto epocali rivolgimenti, le ondate migratorie sono riprese potenti e l’Europa impaurita e dimentica dei buoni propositi di vent’anni prima, si è chiusa, trasformando il mare meticcio per eccellenza in un fossato armato e invalicabile.

            Al centro di tutto ciò si è trovata Lampedusa, isola italiana ma situata più a sud di Tunisi e Algeri, un tempo punto chiave delle rotte di fenici, greci, romani e arabi ed oggi “porta d’Europa”. Qui, vista la sua vicinanza all’Africa, dal 2002 al 2013 si sono avuti quasi 200 mila sbarchi di migranti e, purtroppo, i naufragi più agghiaccianti. Certamente lo è stato quello del 3 ottobre scorso, che ha causato più di 300 vittime e ha avuto un grande impatto sull’opinione pubblica. In quell’occasione si è visto quanto fossero ingiuste e infelici le politiche europee e italiane in fatto di immigrazione e proprio per provare a cambiarle è nata l’idea della “Carta di Lampedusa”.

            “Non è una proposta di legge o una dichiarazione degli Stati e dei Governi, ma il risultato di un processo costituente e di costruzione di un diritto dal basso”, spiegano i promotori dell’iniziativa, una sorta di “manifesto del migrante” in cui racchiudere i principi chiave a cui qualunque politica migratoria dovrebbe guardare per ritenersi legittima. Alla stesura definitiva della “Carta” si è giunti fra il 31 gennaio e 3 febbraio, quando associazioni, movimenti, reti e organizzazioni si sono incontrate sull’isola simbolo della questione migratoria per discutere e dare una linea di risoluzione alla problematica in tutte le sue sfaccettature: dagli arrivi, alla prima accoglienza (CIE, CARA, CPSA), all’integrazione, allo ius soli.

            La “Carta” dunque adesso c’è, ed è definitiva, e a leggerla bene potrebbe essere un documento valido per tematiche più ampie rispetto a quella precipua per cui è stato pensato. Essa parte affermando diritti fondamentali quali la libertà di movimento, di scelta, di realizzare il proprio progetto di vita, che potrebbero fungere da pilastri fondanti sui quali riavviare la discussione euromediterranea dandole un’impronta solidaristica più che neo-coloniale, come è parso negli ultimi anni con l’Upm.

            Del resto è un atto, quello di Lampedusa, che elimina le tare genetiche accennate sopra, responsabili da sempre del fallimento di qualunque politica euromediterranea. Sull’isola si è scritto un documento grazie al lavoro e all’interessamento esclusivo della società civile sia della sponda nord che di quella sud del bacino, le istituzioni ne sono rimaste fuori; non accenna a questioni economiche, ad aree di libero scambio, ma è tutta concentrata su diritti e dignità umana; non tiene alcun conto dei rapporti di forza propri della geopolitica, ma è costruita a misura dell’individuo.

            Viste queste fattezze, “La Carta di Lampedusa”, potrebbe rassicurare gli arabi, da sempre preoccupati e guardinghi verso un Occidente famelico, e costituire la base di discussione  per un rilancio dello stagnante processo euromediterraneo. Si potrebbe pensare alla “Carta” come a una proto-costituzione per la macro-regione euromediterranea che verrà. Del resto di sangue versato affinché si arrivasse ad essa ce n’è stato fin troppo, come per tutte le costituzioni che si rispettino.

            Moro diceva che “nessuno è chiamato a scegliere fra l’essere in Europa ed essere nel Mediterraneo, poiché l’Europa intera è nel Mediterraneo”, se dunque questa è l’ineluttabilità del nostro destino, e Lampedusa, la sua storia e le sue vicende lo dimostrano, la nuova “Carta” sembra il modo più onesto e coraggioso di affrontarlo.  

 

112 comments

  • nike react
    nike react Wednesday, 13 March 2019 03:54 Comment Link Report

    I definitely wanted to compose a small note so as to appreciate you for some of the fabulous tactics you are writing on this website. My considerable internet search has at the end of the day been compensated with wonderful facts and strategies to share with my good friends. I would express that we readers are quite blessed to exist in a wonderful website with very many special individuals with useful secrets. I feel quite grateful to have encountered your weblog and look forward to so many more fabulous minutes reading here. Thank you once again for everything.

  • adidas gazelle sale
    adidas gazelle sale Tuesday, 12 March 2019 01:03 Comment Link Report

    I simply wanted to appreciate you once again. I'm not certain what I could possibly have handled in the absence of those hints documented by you on this area. It absolutely was a distressing difficulty in my view, however , spending time with the very expert tactic you solved that took me to jump for gladness. Extremely thankful for the help and in addition hope you comprehend what a great job you happen to be undertaking training most people through the use of your web blog. More than likely you've never got to know any of us.

  • Kanye West shoes
    Kanye West shoes Sunday, 10 March 2019 23:12 Comment Link Report

    I intended to draft you a very little observation to give many thanks once again regarding the superb guidelines you've provided on this site. It was so seriously generous of people like you to grant unhampered all that a number of us would've made available for an e book in order to make some dough on their own, primarily now that you could have done it if you ever wanted. Those advice likewise acted to become a great way to fully grasp that other people online have a similar desire just as my very own to learn lots more around this problem. I am certain there are numerous more pleasurable situations in the future for folks who scan your site.

  • chrome hearts outlet
    chrome hearts outlet Saturday, 09 March 2019 20:39 Comment Link Report

    Thank you a lot for giving everyone an extraordinarily terrific opportunity to check tips from this website. It can be very beneficial and as well , jam-packed with a great time for me and my office mates to search your site at minimum three times in 7 days to find out the latest tips you will have. Of course, I'm just actually impressed with all the powerful information served by you. Certain 3 points in this article are clearly the most effective we've ever had.

  • nike lebron 15
    nike lebron 15 Friday, 08 March 2019 14:57 Comment Link Report

    I want to express my respect for your kindness for those people that really want help with your concept. Your real dedication to passing the solution all through was particularly effective and have consistently empowered regular people just like me to realize their targets. Your interesting recommendations implies a whole lot to me and substantially more to my fellow workers. Regards; from everyone of us.

  • adidas nmd
    adidas nmd Friday, 08 March 2019 01:04 Comment Link Report

    Thank you so much for providing individuals with a very pleasant possiblity to read in detail from here. It's always very good and as well , full of a good time for me and my office friends to search the blog at least three times in one week to see the latest things you have. And lastly, I am just always fulfilled considering the attractive ideas served by you. Some two facts in this article are in truth the best I have ever had.

  • michael kors outlet
    michael kors outlet Thursday, 07 March 2019 08:00 Comment Link Report

    I simply had to appreciate you again. I am not sure what I might have used without the basics provided by you relating to this question. It had become an absolute frustrating difficulty in my position, but being able to view the well-written avenue you handled it forced me to leap with joy. I'm just happy for this support and thus expect you recognize what an amazing job you happen to be carrying out instructing men and women using a web site. Most probably you haven't got to know any of us.

  • yeezy boost 350 v2
    yeezy boost 350 v2 Wednesday, 06 March 2019 05:40 Comment Link Report

    Needed to compose you a little observation to finally say thanks a lot over again for your personal amazing suggestions you have documented in this case. It has been certainly incredibly open-handed with people like you to provide extensively what some people would've distributed as an electronic book to get some cash for themselves, particularly now that you might well have tried it if you ever wanted. Those points also served to be the good way to fully grasp the rest have a similar desire much like mine to understand somewhat more on the topic of this problem. I'm certain there are millions of more fun moments ahead for people who take a look at your website.

  • adidas nmd r1
    adidas nmd r1 Tuesday, 05 March 2019 07:16 Comment Link Report

    I in addition to my buddies were actually studying the best hints from your web site and so suddenly came up with a terrible suspicion I never thanked you for them. Those men became consequently excited to learn all of them and already have in reality been taking advantage of these things. Appreciation for truly being quite helpful and also for finding this sort of awesome ideas millions of individuals are really desperate to discover. Our own sincere regret for not expressing gratitude to you earlier.

  • michael kors outlet online
    michael kors outlet online Monday, 04 March 2019 01:58 Comment Link Report

    Thanks for your own hard work on this blog. My daughter really loves carrying out investigations and it's really obvious why. Almost all hear all concerning the powerful ways you give worthwhile tricks via your website and inspire participation from some others about this subject matter while our favorite child has always been becoming educated a lot. Have fun with the remaining portion of the new year. You're carrying out a pretty cool job.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.