In Calabria il dibattito politico è stato sequestrato dalle dispute nominalistiche

 

 

COMUNICATO STAMPA

In Calabria il dibattito politico è stato sequestrato dalle dispute nominalistiche

La crisi economica e sociale in Calabria è ormai di proporzioni gigantesche. Su di essa si innesta una crisi di credibilità delle istituzioni e della politica che non ha precedenti nella storia del regionalismo. Eppure il ceto politico locale non sembra molto interessato a queste emergenze, affaccendato com’è in lotte intestine per la conquista di seggiole e posizioni di potere in vista delle prossime elezioni regionali.

E’riprovevole, in questo quadro, lo spettacolo che sta dando il Pd, interamente ripiegato su una disputa nominalistica per la scelta del candidato alla presidenza della giunta regionale, nella quale non c’è spazio alcuno per idee, programmi, contenuti, proposte per aggredire i tanti problemi della Calabria. Uno spettacolo che sta facendo dimenticare perfino il disastro politico-amministrativo di Scopelliti e della sua giunta.

Sinistra EuroMediterranea, che ha riunito nei giorni scorsi a Lamezia i propri aderenti, è pronta ad immettere nel dibattito politico regionale idee e proposte per un’altra Calabria. Non per competere nel mercato delle alleanze o per ritagliarsi spazi di manovra negli schieramenti che si stanno delineando, ma per dare un contributo concreto alla formazione di una coscienza critica nella nostra regione, per mettere al centro del dibattito politico i problemi da risolvere, le cose da fare, i bisogni dei calabresi.

 www.sinistraeuromediterranea.it

 

 

 

Ultima modifica ilGiovedì, 24 Luglio 2014 20:12

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna