Vertenza Ferrovie in Calabria - Incontro con F.Barca, Ministro per la Coesione Territoriale.

Il trasporto ferroviario in Calabria presenta livelli di degrado inimmaginabili fino a qualche anno fa. La situazione è al limite e viaggiare in treno è ormai un rischio sotto diversi punti di vista. I mali del sistema ferroviario regionale sono noti: l’obsolescenza del...la linea ferroviaria ionica, attestata su bassi livelli di servizio e non interessata da investimenti significativi ormai da decenni, la fragilità degli assi trasversali Paola–Sibari e Lamezia–Catanzaro, l’impoverimento e il degrado continuo delle linee ferroviarie a scartamento ridotto (nel 2011 sono stati chiusi 44 km di linee nella Piana di Gioia Tauro), un parco veicolare modesto, vetusto e fatiscente, l’assenza di servizi degni di questo nome sia sulla breve che sulla lunga percorrenza, in termini di mobilità, orari, frequenze, informazione, assistenza al viaggiatore.
Da molti mesi è ormai attiva una mobilitazione di massa per la VERTENZA FERROVIE IN CALABRIA promossa da SEM, associazioni, social network, pendolari, ecc.. Rivendichiamo il diritto a servizi ferroviari su standard europei, cominciando con l’acquisto e la messa in esercizio di nuovo materiale rotabile (15 treni regionali). Presso le OMECA di Reggio Calabria si stanno fabbricando 34 treni per le Regioni Veneto ed Emilia Romagna. Perché mai la Regione Calabria non può procedere allo stesso modo?

Sabato 26 novembre 2011 abbiamo tenuto a Catanzaro un SIT-IN al quale hanno partecipato comitati dei pendolari, sindacati, associazioni di difesa del territorio e privati cittadini. Tutti insieme in una iniziativa di protesta e di proposta per affrontare la drammatica situazione del trasporto ferroviario in Calabria, sia regionale che a lunga percorrenza. Abbiamo visto i sindaci presenziare, con la fascia tricolore, le stazioni dei comuni attraversati dalle ferrovie al momento del transito dei treni di manifestanti. In occasione del Sit In abbiamo avviato una petizione popolare sulla base di un documento di proposta che nasce come “Vertenza Ferrovie in Calabria”.

Martedi 21 Febbraio 2012, a Reggio Calabria, abbiamo presentato pubblicamente le 4.500 firme raccolte in appena due mesi sul territorio regionale a sostegno della Petizione “Vertenza Ferrovie in Calabria”.
Abbiamo avviato allora nuove iniziative. In particolare abbiamo deciso di muoverci attraverso:
A) la raccolta di Delibere comunali di adesione alla Petizione; ad oggi abbiamo raccolto una ventina di adesioni;
B) una Class Action;
C) un FORUM sul web quale osservatorio specializzato sullo stato delle Ferrovie in Calabria per aggregare le lamentele e le istanze dei cittadini; D) una manifestazione pubblica di grande rilievo con personalità di spicco.

E' arriviato il momento per quest'ultima iniziativa:
Martedi 29 Maggio ci sarà dunque un incontro di grande rilievo sul tema FERROVIE IN CALABRIA con F.BARCA, Ministro della Coesione Territorriale, che ha accettato il nostro invito in assise universitaria. Noi lo ringraziamo per la sensibilità e la disponibilità, siamo convinti che l'incontro potrà rappresentare un'ulteriore opportunità per provare a rilanciare il sistema ferroviario della Calabria.

Crediamo occorra aggregare tutte le forze che condividono la nostra vertenza a partire dai comitati spontanei di pendolari, dalle forze sindacali, dalle associazioni culturali e ambientaliste, dai Comitati di difesa dei diritti degli utenti.
Anche il tuo contributo può essere importante. Impegnati perciò a divulgare questo messaggio tra i tuoi conoscenti ed amici. Invita altri ad aderire al sito FB “Ferrovie in Calabria. Una partita da non perdere” ed a partecipare alle nostre iniziative.

http://www.facebook.com/events/190128907777300/#!/events/190128907777300/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna